La montagna fragile

In occasione della notte internazionale della geografia che si terrà il 9 aprile 2021, Monica Morazzoni, Marco Maggioli, Valeria Pecorelli e Simone Gamba, geografi del dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Iulm di Milano presentano, con il patrocinio delle Società Geografica Italiana (SGI) e dell’Associazione degli Insegnanti di Geografia (AIIG), “La Montagna Fragile”. L’ambiente montano costituisce una parte rilevante del territorio italiano da sempre sottoposto a pressioni di diversa natura. Per questo merita una riflessione specifica dallo sguardo geografico, in vista della ripresa turistica post pandemica e delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. L’evento prevede la visione di un video e interviste con collegamenti da Borno (Vallecamonica), Ecomuseo del Botticino (Brescia), Arabba/Cortina d’Ampezzo coinvolgendo alcuni esponenti degli enti locali e delle comunità montane.

L’evento sarà visibile su Meet e Facebook alle ore 18:30. Per maggiori informazioni sull’evento visitate il sito ufficiale della Notte internazionale della Geografia.


Cinema e geografia – Dalla Via Appia all’Europa

Il 9 aprile 2021, in occasione della “Notte europea della Geografia”, la sezione Lombardia dell’AIIG (Associazione Italiana Insegnanti di Geografia) organizza un webinar su cinema e geografia. Ospite principale dell’evento sarà il regista e autore Alessandro Scillitani, direttore artistico del Reggio Film Festival. Nelle sue opere il regista affronta spesso tematiche che richiamano il rapporto tra individui, ambiente e territorio alla ricerca di luoghi, personaggi, storie e valori da raccontare e salvaguardare. Dal 2011 Alessandro Scillitani ha realizzato numerosi film anche in collaborazione con lo scrittore e giornalista Paolo Rumiz. Con il regista dialogheranno Davide Papotti (Università degli Studi di Parma) e Giulio Rossini (Filmstudio 90).

Per prendere parte al webinar utilizzare questo link: clicca qui.


Giornata di studi dedicata all’educazione e alla ricerca sul mare

Le Nazioni Unite hanno dichiarato il 2021 – 2030 la “Decade of Ocean Science for Sustainable Development” (Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile). Questa iniziativa punta a mobilitare la comunità scientifica, i governi, il settore privato e la società civile intorno a un programma comune di ricerca e di innovazione tecnologica.

Venerdì 9 aprile 2021, in occasione dell’avvio della decade e in concomitanza con la Notte Europea della Geografia, i docenti dell’Università Bicocca di Milano impegnati nella ricerca su questi temi propongono una giornata di studio e di dialogo tra voci e discipline diverse.

Il programma dell’evento nel volantino allegato di seguito.